Skip to main content

Nel 2024 il panorama di LinkedIn continuerà ad evolversi, inducendo le aziende a identificare nuove prospettive per creare connessioni sempre più significative. Saranno due i riferimenti del nuovo orientamento: autenticità e intelligenza artificiale.

Strategie su Linkedin, Autenticità e Intelligenza artificiale

Immagina LinkedIn, il social network per i professionisti e le aziende, in cui le connessioni saranno guidate dalla qualità dei contenuti e non dalla quantità di autocelebrazioni. Nel 2024 sarà proprio questa la missione che le aziende dovranno perseguire per costruire relazioni utili. Scopriamo come poter affrontare questa sfida.

Indice

Contenuti: da autocelebrazione ad autenticità

Le fonti qualificate di settore, da “Social Media Today” a “Semrush”, sono d’accordo sul trend che nel 2024 interesserà LinkedIn: il focus si sposterà sempre di più dalla celebrazione di sé stessi in direzione di contenuti autentici e diretti alla propria community. Sarà un cambio fondamentale che richiederà alle aziende di adattare la propria strategia di comunicazione. La tendenza stava già maturando nel corso del 2023, e ora le aziende dovranno abbandonare l’approccio puramente promozionale e concentrarsi su storie autentiche per creare nuove relazioni, anche nel contesto B2B. Questo significa condividere non solo i successi, ma anche le sfide e le esperienze che rendono uniche le aziende.

L’impatto delle connessioni su LinkedIn

Un numero sempre maggiore di aziende focalizza la propria strategia di comunicazione su LinkedIn, riconoscendo l’opportunità di costruire connessioni di valore. Attraverso la piattaforma si possono capitalizzare numerose possibilità nel settore di competenza. Ancora di più se si considera che tra lo scorso ottobre e novembre 2023 LinkedIn ha raggiunto 1 miliardo di utenti. Questo network sempre più ampio offre non solo una vasta platea per la diffusione dei contenuti, ma anche un luogo virtuale per possibili nuove relazioni che portino a partnership e opportunità di crescita.

LinkedIn e l’IA: guida all’esperienza dell’utente

LinkedIn è stato uno dei primi social network ad aver abbracciato l’intelligenza artificiale generativa aprendo le porte a nuove possibilità di crescita. L’integrazione tra la piattaforma e i nuovi strumenti consente di migliorare l’esperienza dell’utente, facilitare il matching tra chi offre e chi ricerca nuove opportunità di occupazione, e scoprire contenuti professionali rilevanti. Tutto questo si traduce in consigli personalizzati per attirare le persone che discutono di argomenti specifici e un cambiamento significativo nell’approccio dei recruiter.

Eventi virtuali e video sono il nuovo potenziale

Chi l’ha detto che LinkedIn è utile solo per contenuti fissi, tra immagini, grafiche, testi e documenti? Niente di più sbagliato, perché anche la piattaforma professionale sta seguendo la tendenza, ormai diffusa sugli altri social network, di puntare anche sui contenuti multimediali. LinkedIn viene sempre più utilizzato per proporre corsi ed eventi virtuali, e illustrare il dietro le quinte e le fasi di lavorazione di un prodotto e di un servizio può consentire alle aziende di distinguersi. Su questo fronte, il portale di settore “Social Media Today” suggerisce l’opportunità che la piattaforma, attraverso una serie di algoritmi, possa proporre agli utenti un feed dedicato agli eventi e ai video più facilmente accessibili. Questa sarebbe un’evoluzione importante per le aziende che cercano di sfruttare appieno le opportunità di marketing, garantendo una maggiore visibilità e coinvolgimento.

Nuovi percorsi di carriera e IA su LinkedIn

LinkedIn, grazie al suo vasto database professionale, è posizionato in modo unico per fornire strumenti di orientamento. Su questo fronte, l’integrazione con le capacità di analisi permesse dall’intelligenza artificiale può essere decisiva per mostrare percorsi di carriera basati su profili simili, aprendo nuove opportunità per i professionisti. Questa soluzione può essere in grado non solo di aiutare a visualizzare le possibili traiettorie di carriera, ma anche di offrire alle aziende un modo efficace per posizionarsi come partner.

Più coinvolgimento sulla piattaforma

Nel 2024, secondo le fonti di settore in tema di social media, LinkedIn punterà a potenziare l’esperienza degli utenti all’interno dell’applicazione, concentrandosi su un maggiore coinvolgimento. Proprio grazie agli eventi virtuali e ai contenuti multimediali di cui si parlava in precedenza, la piattaforma mira a rendere più accessibili queste funzionalità per acquisire l’immagine non solo di networking, ma anche di un luogo dinamico in cui le connessioni si traducono in opportunità reali.

In conclusione, LinkedIn nel 2024 si presenta come un terreno fertile per le aziende e i professionisti che cercano il cambiamento. La chiave di volta di questo obiettivo sarà la creazione di connessioni autentiche.