Foto e Video

Brescia e i bresciani, un racconto universale

Cinema Azienda, recentemente inglobata nella divisione Cinema e Fotografia di CA Group, è una realtà bresciana operativa nella produzione cinematografica e che, con questo film, ha contribuito a scrivere una pagina importante nel panorama multimediale locale. Attraverso il progetto Rapporti di superficie, il regista Gabriele Donati con l’aiuto di Michele Sirigu, insieme allo sceneggiatore Andrea Minoni, hanno posto Brescia al centro di un racconto avvincente.

In un contesto in cui proprio Brescia è spesso trascurata nel mondo cinematografico, il progetto ha preso forma con l’obiettivo di accendere i riflettori sulla città e sui suoi abitanti. L’occasione è stata la designazione di Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023, e il legame tra la città e la sua comunità ha ispirato la creazione di una storia che, pur radicata nel locale, riesce a trasmettere un messaggio universale.

Le riprese si sono svolte nella cornice simbolica della metropolitana di Brescia, un luogo emblematico di incontri e connessioni. 15 sconosciuti, ognuno con la propria storia, si trovano all’interno di una carrozza che improvvisamente si ferma. Il motivo di questo arresto rimarrà un enigma, ma le vite di questi individui dovranno intrecciarsi, costringendoli a collaborare per risolvere la situazione.

Filo conduttore dell’intera produzione è la voce fuori campo che é quella della città stessa, che si racconta e narra la storia di chi la abita. “Rapporti di superficie” si propone di essere non solo un viaggio fisico a bordo della metropolitana, ma un percorso introspettivo che invita gli spettatori a esplorare le proprie paure, a imparare a coesistere e a condividere dialoghi significativi con gli altri abitanti.

Il film, con l’interpretazione di Ilaria Gelmi, vuole essere un’ode alla diversità e alla collaborazione, un’opera cinematografica che va oltre la semplice rappresentazione per toccare il cuore dello spettatore. Attraverso questa produzione, il progetto “Rapporti di superficie” intende dimostrare come il cinema possa essere uno strumento potente per unire comunità e stimolare il dialogo.

Vuoi approfondire il progetto e scoprire tutti i dettagli del dietro le quinte? Collegati al sito rapportidisuperficie.it